Biblioteca “Diana Gagliani”

LA BIBLIOTECA “DIANA GAGLIANI”

La Biblioteca dell’Istituto, aperta anche alla città, nel 2016 è stata completamente rinnovata nella struttura, negli arredi e negli archivi.  Dispone di oltre 3o postazioni  di studio, annovera circa 30.000 volumi e una capacità di archivio di 32.00 volumi. All’interno dei locali della Biblioteca è ospitato il Fondo Librario Antico.

IL FONDO LIBRARIO ANTICO

Il Fondo librario antico della Provincia italiana della Compagnia di Gesù si è costituito a seguito di taluni movimenti di carattere organizzativo, pastorale, caritativo ed educativo che, negli ultimi decenni, hanno interessato le Case religiose, le Scuole teologiche, gli Istituti e Seminari gesuitici determinandone trasferimenti e, in taluni casi, anche la chiusura e quindi la necessità di trasportare altrove i beni ivi esistenti. Tra questi si annoverava quasi sempre una biblioteca con raccolte più o meno vaste di libri antichi.  In conseguenza di questi movimenti e di queste trasformazioni decine di migliaia di libri nel corso degli anni sono stati trasferiti in luoghi capaci di accoglierli finendo per costituire tre ingenti depositi di libri antichi, uno a Gallarate, presso l’Istituto Aloysianum, un altro a Napoli presso la Comunità ‘Gesù Nuovo’, e il terzo a Palermo, presso L’Istituto Gonzaga.

La concentrazione in tre diverse città dei libri provenienti dalla chiusura delle Case rispettivamente nel Nord, Centro e Sud d’Italia ha realizzato di fatto tre distinti depositi librari che, attraverso il progetto di recupero e di valorizzazione, si è voluto qualificare come un unitario “Fondo librario antico” che, considerando solo i libri pubblicati entro il 1830, ammonta attualmente ad oltre  90.000 unità. Il catalogo è tuttora in fase di crescita in considerazione del fatto che l’afflusso di libri antichi nelle suddette tre sedi non è terminato. Un tale patrimonio di libri antichi, con la presenza di incunaboli e numerosissime cinquecentine, è di assoluto rilievo e costituisce un insieme straordinario paragonabile ai fondi antichi delle grandi biblioteche storiche; rappresenta cioè un fatto di grande importanza culturale e, per le sue caratteristiche intrinseche, di singolare significato storico e documentale.

Questo ingente e prezioso patrimonio è fruibile attraverso il catalogo informatizzato. Una parte  di questo materiale, selezionato sulla base del genere letterario costituito principalmente dalle opere che trattano dei Gesuiti e della storia della Compagnia di Gesù, ma anche selezionato sulla scorta della rarità e della pregevolezza di taluni cimeli, è stato digitalizzato.

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA

1.     Compiti istituzionali

La Biblioteca dell’Istituto Gonzaga è una biblioteca di cultura generale e di ricerca con orientamento umanistico. La Biblioteca recepisce le linee direttive e il regolamento-quadro dell’Istituto, è destinata alle finalità scientifico-didattiche  dello stesso ed alle iniziative culturali ad esso afferenti.

La Biblioteca dell’Istituto Gonzaga organizza e sviluppa l’acquisizione, la conservazione e l’uso del patrimonio librario e documentale, nonché l’elaborazione e la diffusione dell’informazione bibliografica. A tal fine, essa promuove la necessaria cooperazione con le biblioteche locali e con le altre biblioteche nazionali e internazionali.

 

2.     Orario

L’orario della Biblioteca è dal Lunedì al Venerdì, dalle 15.00 alle 18.45.

 

3.     Utenti della Biblioteca

L’accesso alla Biblioteca è libero e gratuito per tutti gli alunni dell’Istituto Gonzaga e dell’ISP. Tutti gli altri possono accedere alla Biblioteca previo tesseramento; gli utenti, non studenti del Gonzaga e/o dell’ISP, di età inferiore ai quattordici anni devono essere presentati all’ingresso della Biblioteca da un adulto accompagnatore.

4.     Modalità di ammissione

Tutti gli utenti della Biblioteca devono, al momento del loro ingresso nella Sala di Consultazione, esibire al personale addetto la tessera annuale della biblioteca. Gli studenti del Gonzaga riceveranno una tessera gratuita al loro primo accesso. Gli utenti non del Gonzaga riceveranno una tessera ad hoc. Modalità di tesseramento:

  • tessera annuale: 50 euro
  • tessera mensile: 10 euro

In ogni caso tutti i visitatori della biblioteca vengono registrati tramite annotazione del nome sul registro delle presenze da parte del Bibliotecario.

5.     Servizi (Consultazione, Informazioni bibliografiche, fotocopie e Navigazione Internet)

Consultazione

Agli utenti di cui all’art. 3, ed esclusivamente nell’apposita Sala di consultazione, è consentita la libera consultazione e la lettura. Non è consentito abbandonare i propri materiali per mantenere occupato il posto di lettura a scapito di altri utenti in attesa. Nella Biblioteca è vietato consumare cibi o bibite. È consentito l’uso di PC portatili e altri device personali, in modalità silenziosa.

Informazioni bibliografiche

Gli utenti vengono assistiti, oltre che per l’avvio di ogni ricerca bibliografica, anche nell’utilizzo dei cataloghi on-line, di CD-ROM e nella consultazione tramite Internet. Le informazioni bibliografiche vengono fornite in sede, per posta elettronica, per telefono e per fax.

Fotocopie

È possibile ottenere, a proprie spese e comunque ad un prezzo non superiore a quello di mercato, la riproduzione per uso personale di studio delle opere possedute dalla Biblioteca, nel rispetto della normativa vigente sul diritto d’autore, purché lo stato di conservazione e l’obbligo di tutela lo consentano.

Navigazione Internet

Tutti gli utenti possono navigare in internet coi loro device personali.

La navigazione deve inserire ai motivi di studio e/o ricerca che determinano l’ammissione stessa in Biblioteca;  in particolare è fatto divieto di navigare in Internet e nelle altre reti con scopi diversi dallo studio e dalla ricerca.

È prevista la possibilità di utilizzo della rete wi-fi.

 

6.     Norme di comportamento

Nessuno può entrare in Biblioteca per semplice passatempo o per motivi comunque estranei ai fini istituzionali.

Chi contravvenga alla normativa ivi indicata, fatta salva ogni responsabilità civile e penale, potrà essere escluso temporaneamente o definitivamente dalla Biblioteca; in particolare chi si renda colpevole di sottrazioni, mutilazioni o danneggiamenti di qualsiasi natura sarà escluso dalla Biblioteca ed eventualmente deferito all’autorità giudiziaria. Potrà inoltre essere escluso chi faccia segni o scriva, anche a matita, su libri o documenti, chi disturbi in qualsiasi modo l’attività di studio e di lavoro. Resta fermo, in tutti i casi sopra indicati, l’obbligo di risarcimento del danno.

Senza pregiudizio del risarcimento di eventuali danni, le sanzioni previste per chi non ottempera a tali norme sono, a seconda della gravità dell’infrazione e delle recidive, il richiamo verbale, il richiamo scritto, l’esclusione temporanea e quindi l’esclusione definitiva dalla Biblioteca.

Non è consentito fare o ricevere telefonate al cellulare.

Il personale della Biblioteca non è in alcun modo responsabile in caso di eventuali furti, smarrimenti o danneggiamenti di oggetti personali degli utenti.

Prossimi eventi
  1. SCHOOL VISIT

    6 dicembre 2017 @ 8:00 - 1 marzo 2018 @ 17:00
  2. Cena di Natale

    dicembre 21 @ 20:00 - 23:30