2018 - Anno Giubilare Aloisiano

450 anni dalla nascita di San Luigi Gonzaga, patrono mondiale dei giovani

Padre Denora racconta e rivive con gli studenti la sua esperienza in Kenia

Il nostro nuovo Direttore Generale, Padre Vitangelo Carlo Maria Denora sj ha scelto di presentarsi ai ragazzi della scuola primaria e delle medie, della primary e della middle school mostrando una parte del suo impegno per i bambini che soffrono, da sempre al centro della sua missione, che hanno accompagnato il suo percorso di formazione e la sua “crescita” come uomo e come sacerdote.

Durante alcuni incontri in Auditorium, molto intensi e coinvolgenti per i ragazzi, Padre Vitangelo ha mostrato e commentato le immagini della sua esperienza nelle baraccopoli di Nairobi, raccontando l’insegnamento più grande che si trae dai bambini africani: la condivisione. 

…si gioca insieme, i grandi si prendono cura dei piccoli (al mattino si creano carovane di ragazzi che vanno a scuola e i grandi accompagnano i piccoli, i piccoli mangiano prima, e se non basta sono i grandi a digiunare

“In questi contesti ho capito ancora meglio – ha affermato padre Vitangelo – quale sia la magia e la forza dell’educazione: dare a ciascuno il diritto di crescere, sentendo la propria vita come un dono importante da scoprire e da giocarsi con animo grande; con e per gli altri (come ci ricordò Papa Francesco nell’udienza di tutte le scuole dei Gesuiti nel giugno 2013). È questo il senso “alto” della nostra missione nella quale investire le nostre migliori energie”.

La reazione dei nostri alunni ai video e alle parole di Padre Vitangelo è stata commossa e gioiosa e ne riportiamo alcune riflessioni:

“Vedere queste immagini è stato molto emozionante perché questi bambini pur vivendo in condizioni difficili hanno sempre il sorriso e si accontentano di quello che hanno, al contrario di noi che abbiamo tutti gli affetti e le comodità”, ha affermato Maria Gabriella.

“Le persone povere lontane da Palermo non sono invisibili, si vedono perché fanno parte del mondo e della nostra vita” è la riflessione di Alice.

“Vedere tutti quei bambini mi ha commosso molto e da grande cercherò di seguire questo esempio: aiutare il prossimo”, dice Asia.
“La cosa che ci ha colpito di più è stata che quelle persone, nonostante le loro condizioni, si aiutavano e s’impegnavano. Ma la cosa che ci ha stupito assolutamente è stato che erano sempre felici e sorridenti”, ha riflettuto in classe un gruppo di ragazzi…

“Nel video una signora che appariva stanca e anziana, mentre costruiva la sua casa con le sue mani, alla fine sembrava ringiovanita e felice – dice Girolamo – e continua: Padre Denora ha avuto un ruolo fondamentale perché è stato colui che ha portato la felicità in questo villaggio, aiutandoli anche dal punto di vista spirituale”.

Un episodio di condivisione raccontato dal Direttore, è rimasto impresso nella mente dei ragazzi: quello in cui un bambino che per pranzo aveva solo un biscotto, ne ha offerto metà a padre Denora. “Queste sono cose che fanno capire quanto si può fare per gli altri pur non avendo nulla” dice Giulio, e continua “Secondo me Padre Denora non è solo un educatore, ma anche una persona che non ha paura di aiutare gli altri e di infondere loro la speranza”.

“Accoglienza, servizio, condivisione, sono le parole che più rappresentano il nostro Direttore – dice Fresia – che per me e i miei compagni è un modello di vita, un esempio da seguire”.

“Padre Denora ha un cuore grande dove entriamo tutti noi e tutti i bimbi poveri del Kenia, della Romania, del Perù e di tutti gli altri posti in cui è stato ad aiutare”, scrive Giulia.

E conclude Rosanna: “Padre Denora non è solo un rettore ma è un amico per tutti!”

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Prossimi eventi
  1. GONZAGA CAMP 2018

    giugno 11 @ 8:00 - luglio 20 @ 17:00